Nuovo mese e nuovo appuntamento con il diario di viaggio di Sis.Ter sul progetto SCIFI. Ci eravamo lasciati con l’incontro a Delft tra le parti interessate nel progetto e la definizione del piano di lavoro da portare avanti per arrivare efficientemente alla chiusura del primo milestone di fine marzo.

La città di Delft ha iniziato a condividere i dati riguardanti la mappatura degli indicatori per sviluppare il modello geografico a supporto delle decisioni: decisioni da intraprendere in futuro per migliorare la raccolta dei rifiuti. Questo lavoro di condivisione, validazione e analisi dei dati è tuttora in atto, ma sta già mostrando un ottimo livello di collaborazione tra il comune di Delft e Sis.Ter.

Tra le attività svolte a febbraio, Sis.Ter ha sviluppato un questionario informativo da consegnare a Werkse!, ditta che si occupa della manutenzione dei cestini da arredo urbano presenti a Delft. Questa attività mira a coinvolgere nel progetto coloro che quotidianamente lavorano al mantenimento del decoro urbano della città olandese. Infatti la loro esperienza diretta e la loro routine lavorativa, per quanto non organizzate in un database, sono molto importanti per capire quali siano gli schemi di raccolta dei rifiuti finora adottati. Avremo così un punto di partenza da cui poter implementare una strategia di ottimizzazione del processo di raccolta.

Parallelamente al lavoro sui dati provenienti da Delft, sono iniziate le attività di scouting sui sensori che verranno impiegati per il monitoraggio dei rifiuti. Sis.Ter ha deciso di realizzare alcuni test di funzionalità e operatività, richiedendo alla città di Delft di inviare un cestino da usare come campione. Abbiamo acquistato due diversi tipi di sensore, scelti dopo un’attenta analisi tra le soluzioni presenti sul mercato, che ora testeremo all’interno del cestino. Procederemo ai test di fissaggio, lettura del livello di riempimento del cestino e comunicazione tramite le tecnologie LPWAN.

Infine non sono mancati i momenti formativi: Vincent del Faubourg Numérique ha esposto al team di Sis.Ter e a quello della città di Delft i vantaggi del framework FIWARE e le sue potenzialità in termini di interoperatività.

Se siete curiosi di scoprire i risultati dei test e rimanere aggiornati sul progetto, vi invitiamo a seguirci nel prossimo episodio del diario di viaggio di Sis.Ter sul progetto SCIFI.

Edoardo Vigo,

Responsabile Progetti Esteri

DSC02704